https://marketinsight.it/wp-content/uploads/2017/01/Unieuro-e1573716765754.jpg

Italian Electronics Holdings (IEH) ha ceduto a investitori istituzionali 3,25 milioni di azioni Unieuro, corrispondenti al 16,25% del capitale, attraverso una procedura di accelerated bookbuilding annunciata ieri sera a Borse chiuse.

Italian Electronics Holdings riduce così la partecipazione nella società romagnola al 17,565% dal precedente 33,815 per cento.

La cessione è avvenuta ad un prezzo di 12,95 per azione (complessivi circa 42 milioni), che incorpora uno sconto dell’11% circa rispetto al prezzo di chiusura di Unieuro a 14,56 euro.

Il regolamento dell’operazione è previsto per il prossimo 18 novembre.

In linea con la prassi di mercato, IEH ha sottoscritto un impegno a non disporre di ulteriori azioni di Unieuro per un periodo di 60 giorni dalla data di regolamento del collocamento.

Durante tale periodo di lock-up, salve alcune eccezioni in linea con la prassi di mercato, IEH non potrà porre in essere nessun atto di disposizione delle azioni di Unieuro senza il previo consenso del sole bookrunner del collocamento, Mediobanca.