Unieuro affonda le sue radici nella storia imprenditoriale della famiglia Silvestrini, che dagli anni ’30 al 2005 ha saputo far crescere progressivamente il business, anticipando le tendenze di mercato e potenziando l’attività fino a raggiungere una posizione di rilievo nel panorama italiano del retail di elettronica di consumo ed elettrodomestici.

Con l’ingresso del fondo di private equity Rhône Capital, dal 2005 la Società ha avviato un percorso di crescita esterna e interna che l’ha portata a raggiungere una posizione di leadership a livello nazionale. Percorso coronato nel 2017 dallo sbarco alla Borsa di Milano, punto di inizio per una nuova fase di sviluppo.

Le Tappe
Anni ’30 - Anni ’50
La fondazione

Vittorio Silvestrini apre a Brisighella (Ravenna) il primo negozio per la vendita al dettaglio di fornelli a gas, cucine a legna, radio e macchine da cucire. Nel 1958, inaugura il primo punto vendita per il commercio all’ingrosso e al dettaglio.

Anni '70
Il cambio generazionale e l'avvio del percorso di crescita
1px

Nel 1973, Giuseppe e Maria Grazia Silvestrini succedono al padre Vittorio alla guida dell’azienda. Tra il 1979 ed il 1980, avviano un primo percorso di crescita tramite la costituzione di C.I.D.E.L. s.n.c. di Silvestrini Maria Grazia & C. che, nel 1980, viene trasformata in S.G.M. Distribuzione S.r.l. (l’attuale Unieuro S.p.A.).

2000-2001
Il consolidamento

S.G.M. Distribuzione S.r.l. entra a far parte del gruppo d’acquisto Expert Italy S.p.A. Consortile, diventando in breve tempo uno tra i principali consorziati per volumi di fatturato, grazie all’apertura di punti vendita a marchio Marco Polo-Expert, principalmente nel Nord e nel Centro Italia.

Ai negozi fisici della catena, nel 2001 viene affiancata l’attività di e-commerce attraverso il lancio della piattaforma marcopoloshop.it, sito pioniere in Italia dell’approccio multicanale grazie al servizio di ritiro in negozio (pick-up).

2005
L’ingresso di Rhône Capital
La storia

Il fondo di investimento internazionale Rhône Capital II L.P. acquista l’intero capitale sociale di S.G.M. Distribuzione S.r.l., il cui controllo passa successivamente alla Società Venice Holdings S.r.l., partecipata con una quota di minoranza dalla famiglia Silvestrini e dal management.

2007-2012
La crescita esterna

S.G.M. Distribuzione sigla una serie di acquisizioni strategiche da alcuni player di rilievo (Consumer Electronics S.p.A., Eldo Italia S.p.A. ed un gruppo di quattro società italiane operanti nel settore) che portano la catena a quadruplicare i punti vendita direttamente gestiti, passando dai 21 del 2006 agli 81 del 2013.

2013-2014
Nasce la nuova Unieuro
La storia

Nell’ottobre 2013, S.G.M. Distribuzione acquisisce da Dixons, gruppo inglese attivo nel settore dell’elettronica di consumo, il 100% dell’allora UniEuro, catena di 94 punti vendita presenti su tutto il territorio nazionale fondata nel 1967 ad Alba, in Piemonte.

Dall’integrazione di UniEuro e S.G.M. Distribuzione, nasce la nuova Unieuro, così come è conosciuta oggi. Viene avviato un intenso percorso di razionalizzazione del business che porta – in soli quattro mesi – all’unificazione dei quartieri generali direzionali nella sede unica di Forlì e del centro logistico centralizzato a Piacenza.

Nel 2014, Unieuro abbandona il consorzio Expert Italy S.p.A. Consortile per focalizzarsi sul proprio marchio, già forte di una grande riconoscibilità a livello nazionale. A questa decisione segue l’avvio di una campagna di rebranding, che coinvolge anche tutti i punti vendita precedentemente distinti dall’insegna Marco Polo, con conseguente rilancio.

2015-2016
L’espansione continua

Nel 2015, Unieuro entra in un nuovo segmento di mercato, quello del travel retail, acquisendo da Dixons Travel S.r.l. otto negozi situati negli aeroporti di Milano Linate, Milano Malpensa e Roma Fiumicino.

Nel 2016, con la fusione tra SGM Distribuzione S.r.l. e UniEuro S.r.l. viene portato a termine il processo di creazione della nuova Unieuro e l’azienda si trasforma in Società per Azioni.

Viene lanciata la nuova piattaforma di e-commerce con il completo restyling del sito unieuro.it e il lancio della nuova app.

2017
La storia

L’acquisizione di Monclick

Nel febbraio 2017, Unieuro sigla un accordo con Project Shop Land S.p.A. per l’acquisizione del 100% di Monclick, uno dei principali operatori online in Italia, attivo nel mercato dell’elettronica di consumo e nel mercato online B2B2C.

L’acquisizione ha una forte valenza strategica in quanto consente di incrementare significativamente il fatturato nel segmento online rafforzando il posizionamento nel mercato domestico.

L’ingresso in borsa

Il 4 aprile 2017 le azioni di Unieuro – con il ticker: UNIR  – debuttano sul segmento STAR del Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. attraverso un collocamento rivolto ad investitori istituzionali italiani ed esteri.

L’acquisizione di nuovi negozi

In aprile, Unieuro annuncia l’acquisizione di un ramo d’azienda da Andreoli S.p.A., in concordato preventivo, composto da 21 punti vendita diretti ex-Euronics, situati nel Lazio meridionale, in Abruzzo e Molise.

In ottobre, è la volta di 19 negozi appartenenti a Gruppo Cerioni S.p.A., operanti con insegna Euronics nelle Marche e in Emilia Romagna.

Prosegue la strategia di crescita esterna, con l’obiettivo di incrementare la capillarità della rete, sfruttando le sinergie consentite dall’elevata centralizzazione del modello di business.